Food delivery: Federconsumatori solidale con i riders in protesta. Da lavoratori essenziali per cittadini ed imprese durante l’emergenza a lavoratori invisibili privi di diritti

Food delivery: Federconsumatori solidale con i riders in protesta. Da lavoratori essenziali per cittadini ed imprese durante l’emergenza a lavoratori invisibili privi di diritti

Da Federconsumatori Nazionale

Federconsumatori esprime solidarietà ai lavoratori impiegati nelle consegne del settore food delivery, che hanno indetto una mobilitazione proclamata per domani 30 ottobre dal movimento RiderXiDiritti, a cui ha aderito NIdiL CGIL.

I riders scenderanno in piazza in tutta Italia per protestare contro l’accordo truffa siglato tra Assodelivery (associazione datoriale delle aziende di food delivery) e il sindacato UGL, accordo nettamente peggiorativo delle condizioni dei lavoratori in tutto il settore.

In un’ottica di collaborazione e sinergia tra i riders ed i cittadini che usufruiscono del servizio di Foode Delivery non possiamo che essere solidali con i riders, lavoratori invisibili che si aggirano per le strade delle nostre città, senza diritti e tutele adeguate in caso di incidenti o contagi.

Durante il lockdown sono stati definiti “eroi in prima linea”. Ancora oggi, con il coprifuoco, è grazie a loro che molti cittadini non dovranno rinunciare al servizio di food delivery e che molti esercenti e ristoratori riusciranno a portare avanti la loro attività anche in questo momento difficile.

Non si spiega, allora, perché continuino a rimanere privi di diritti e di un riconoscimento della dignità di lavoratori a tutti gli effetti, vittime di una vecchia forma di sfruttamento che ha vestito i panni dell’innovazione tecnologica.

Si tratta di un problema che il Governo è chiamato ad affrontare con serietà e responsabilità, per dare tutele e diritti a questi lavoratori.

La collaborazione tra lavoratori, esercenti e consumatori è una chiave di svolta fondamentale per un’evoluzione positiva in tal senso, affinché le forme di tutela ed il rispetto dei diritti possano realmente affermarsi. Per questo invitiamo i cittadini ad aderire domani, simbolicamente, a questo sciopero, per manifestare la volontà di ricorrere a questi servizi solo a patto che siano garantiti i diritti e la sicurezza dei riders.

Write a comment